Martedì
17:36:01
Novembre
29 2022

Alberto Razzetti e Linda Cerruti sono i vincitori della 30a edizione del premio di Regione Liguria. Lo sportivo ligure dell'anno

Assessore Bianchi: "Valorizzati gli sport acquatici; per noi un segnale all'interno del percorso che ci porterà dritti a Ocean Race con il gran finale a Genova"

View 5.7K

word 514 read time 2 minutes, 34 Seconds

Genova - Sono la sincronette Linda Cerruti e il nuotatore Alberto Razzetti i due vincitori del premio regionale “Lo sportivo ligure dell’anno” giunto alla sua 30esima edizione. Sia Razzetti che la Cerruti si sono distinti durante i campionati Europei di Roma facendo incetta di medaglie e la giovane azzurra finì nel mirino degli haters, che commentarono una foto, pubblicata sui social, in cui mostrava con una posa sportiva in costume le sue medaglie: un premio che quindi arriva a Linda non soltanto in quanto grande campionessa sportiva, ma anche come simbolo delle donne e del coraggio di denunciare atti di discriminazione contro commenti sessisti.

La premiazione è avvenuta nella sala trasparenza della Regione Liguria, alla presenza del presidente del Coni regionale Micillo e del Cip Cuozzo e dell’assessore allo Sport del Comune di Genova Alessandra Bianchi. «Sicuramente questa edizione del premio vede protagonisti gli sport acquatici, il nuoto, il nuoto sincronizzato, il canottaggio- ha detto l’assessore Bianchi- e per noi non può che essere un tassello del percorso che ci porterà dritti a Ocean Race con il gran finale a Genova previsto per la prossima estate. Il premio va a due indiscussi protagonisti della vasca Linda Cerruti che ha conquistato 6 argenti e 2 bronzi agli Europei, 1 argento e 2 bronzi ai Mondiali e Alberto Razzetti, che ha vinto l'oro nei 200 farfalla e il bronzo nei 200 misti ai Mondiali in vasca corta di Dubai, oltre che le tre medaglie agli Europei di Roma. Non possiamo che essere orgogliosi».

Durante la cerimonia sono stati consegnati anche i riconoscimenti agli studenti che hanno conseguito un titolo alle Fasi Nazionali dei Giochi sportivi studenteschi: Gabriele Avagnina (Istituto Ruffini Aicardi di Taggia) vincitore assoluto a Pescara di salto in alto; Simone Massucco (Liceo Liceti Rapallo) vincitore assoluto Palermo individuali tennis; Martina Campani (Istituto Parentuccelli Arzelà Sarzana) terzo posto salto in alto Pescara, a cui si aggiungono i premi alle squadre di beach volley maschile dell’Istituto Marconi Delpino di Chiavari (terza classificata Roseto degli Abruzzi) e alla squadra tennis maschile dell’Istituto Santa Maria Immacolata (terza classificata alla gara di Palermo).

«Dopo gli anni di pandemia- ha concluso l’assessore Bianchi- tornare a festeggiare il Premio regionale “Lo Sportivo Ligure dell’Anno”, è motivo di ritrovata serenità e suscita in città un entusiasmo e un orgoglio verso un'iniziativa che rappresenta un autorevole appuntamento di crescita, inclusione ed integrazione dei valori veicolati dalla pratica sportiva. Vittorie, successi, solidarietà, ricordi: alla base di questi riconoscimenti c’è sempre tanta passione e attaccamento per i colori delle società sportive del territorio, ed è importante che lo sport ligure si ritrovi oggi qui per celebrare le eccellenze del 2022. Le emozioni sono sempre tante, per noi ma soprattutto per questi atleti, donne e uomini che rappresentano l’inestimabile patrimonio sociale, culturale e sportivo della nostra regione». / Comune di Genova - Manuela D'Angelo

Source by Redazione


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Alberto ...dell'anno